Ir para o conteúdo

Blogoosfero verdebiancorosso

Voltar a Disinformatico
Tela cheia Sugerir um artigo

SpaceX: Scusi, dov’è la toilette?

1 de Junho de 2020, 9:43 , por Il Disinformatico - | No one following this article yet.
Visualizado 53 vezes
Scusate se mi lascio andare a un momento di frivolezza, ma è uno dei pochi modi che mi restano per sopportare la pazzia che ci sta circondando. Come probabilmente sapete, una delle mie conferenze più gettonate riguarda la storia dei gabinetti spaziali: è la risposta tecnica alla domanda-tormentone che affligge tutti gli astronauti e cosmonauti.

Con il debutto formale della capsula Crew Dragon di ieri, ora c’è un nuovo veicolo spaziale che trasporta un equipaggio, e quindi vorrei aggiornare la mia conferenza con i dettagli della sua toilette. Ma non ce ne sono.

Sembra che ci sia una cortina di segreto molto pesante intorno a quest’argomento, manco fosse un segreto di stato. Nel caso della futura capsula Orion per viaggi verso la Luna, nessuna reticenza: sarà situata nel “pavimento” dell’abitacolo, sotto i sedili, e la pagina informativa della NASA fornisce altri dettagli. Ma SpaceX tace.

L’unica informazione che ho trovato finora è una dichiarazione dell’astronauta Garrett Reisman, che ha lavorato a lungo allo sviluppo della Dragon: ha detto che esiste (è già qualcosa) e si trova “verso il soffitto, ma ovviamente a zero G questo non ha importanza”. Anche Wikipedia parla (senza fonte) di una toilette “con una tendina per la privacy” situata al di sopra dei sedili.

Il video di SpaceX mostrato qui sotto offre una panoramica dell’interno della Dragon, e a parte quei due sportelli in alto sopra i sedili, accanto al portello superiore, non sembra esserci alcun altro posto per alloggiare un vano usabile come toilette. O, per usare il gergo tecnico inevitabile delle missioni spaziali, il waste removal system o Universal Waste Management System (UWMS).


Ci sono molti altri video degli interni, ma nessuno fornisce dettagli più precisi. Hans Koenigsmann, vice presidente per la mission assurance di SpaceX, ha rifiutato di fornire dettagli in risposta a una domanda specifica il 25 maggio scorso, dicendo di non sapere la “risposta da vasino alla domanda sul vasino”.

I due astronauti che hanno viaggiato a bordo della Crew Dragon per circa diciannove ore, Bob Behnken e Doug Hurley, dicono che ci faranno sapere al rientro. Ma non è detto che abbiano usato la toilette di bordo, se esiste, perché hanno sempre l’opzione di un Maximum Absorbency Garment (un pannolone, in sostanza) e comunque capita spesso agli astronauti di “tenersela” (perlomeno la parte solida) per le poche ore del viaggio, in attesa di usare la toilette della Stazione.

Se qualcuno ne sa di più, me lo segnali nei commenti o privatamente ai soliti contatti.

Aggiornamento: da Twitter mi segnalano che un utente di Forumastronautico.it ha notato quello che sembra essere un simbolo di toilette maschile e femminile, evidenziato dal circolino rosso in quest’immagine tratta dalla diretta del volo della Crew Dragon.




Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi è piaciuto, potete incoraggiarmi a scrivere ancora facendo una donazione anche voi, tramite Paypal (paypal.me/disinformatico), Bitcoin (3AN7DscEZN1x6CLR57e1fSA1LC3yQ387Pv) o altri metodi.
Scritto da Paolo Attivissimo per il blog Il Disinformatico. Ripubblicabile liberamente se viene inclusa questa dicitura (dettagli). Sono ben accette le donazioni Paypal.

Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/Disinformatico/~3/TQQwjP4Rg6E/spacex-scusi-dove-la-toilette.html